Vai al contenuto

Cambiare una camera d’aria

Mani al lavoro su un cambio copertone. Dettaglio. Ph. Fabio Bussalino 2020. Tutti i diritti riservati.

Cambiare una camera d’aria non è un’operazione complicata, richiede un pochino di manualità e pazienza.

La prima volta ho impiegato 45 minuti, ora ne impiego 5, questo per dire che nessuno nasce imparato e che con il tempo e la pratica si possono raggiungere grandi cose (vale per ogni ambito della Vita).

Vi lascio alcuni trucchi che ho imparato con il tempo, magari li conoscete o ne sapete altri che a me sfuggono, fatemi sapere:

  • Controllare il copertone prima di inserire la camera d’aria: non sempre basta passare la mano, a volte serve controllarlo visivamente, partite dal foro valvola in modo da avere un riferimento. Se c’è della terra toglietela, potrebbe in mezzo al fango esserci qualche spina.
  • Prima di gonfiare “smenazzate” il copertone. Vi piace il termine tecnico? Schiacciatelo con le mani e muovetelo un po’ in modo che in fase di gonfiaggio talloni bene.
  • Lo “smenazzamento” serve anche per controllare che il copertone non abbia pinzato la camera d’aria, ossia questa non si rimasta sotto il bordo del copertone stesso. Può capitare anche ai più esperti, soprattutto in caso di ruote da corsa.

Questo è l’archivio de laciclistaignorante.it: tra queste pagine trovi gli articoli più rappresentativi scritti dal 2016 al 2023. Se tra quello che hai letto hai trovato le risposte e il valore che cercavi, offrimi un caffè. Ogni contribuito è destinato alla spese di gestione e mantenimento dell’archivio online.

Sei curiosə di sapere cosa faccio ora? Qui trovi tutti i dettagli e il Blog nuovo!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *